umeboshi

Problemi digestivi dopo le feste? Dalla macrobiotica un prezioso aiuto per noi e per i nostri amici animali!

L’occasione fa l’uomo ladro! Diceva un vecchio proverbio, in questo caso “i peccatori” sono stati i miei cani che hanno “rubato” del cibo che gli ha causato dei lievi disturbi intestinali. Ma mi hanno dato l’idea di condividere nel Blog un semplice rimedio molto efficace e risolutivo in meno di 24 ore! Si tratta di un ricetta macrobiotica, un rimedio principe per i disturbi digestivi (e non solo): la bevanda di Kuzu e Umeboshi .

ingredienti necessari
ingredienti necessari

Propongo quindi la ricetta che ho preparato per me e di seguito quella per Misty e Shaka:

  • 1 tazza di acqua
  • 1 cucchiaino di Kuzu
  • 1/4 di Umeboshi
  • 1 pezzetto di zenzero

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento:

Ho sciolto il Kuzu in poca acqua fredda, ho aggiunto l’Umeboshi e ho messo tutto sul fuoco insieme al resto dell’acqua. Ho portato a bollore e ho continuato la cottura mescolando lentamente  per un paio di minuti, ho lasciato riposare un minuto e l’ho bevuto caldo.

Ingredienti per Shaka e Misty

 

Ricetta per la mia “famiglia canina”, ingredienti:

  • 2 tazze d’acqua e mezzo
  • 2 cucchiaini di kuzu
  • mezza umeboshi
  • 1 pezzettino di zenzero
  • 20 grammi di zucca cotta
  • 15-20 grammi di tempeh cotto pochi minuti

 

 

Zuppa con Umeboshi e Kuzu
Zuppa con Umeboshi e Kuzu

 

 

 

 

Il procedimento è lo stesso , l’unica variazione è che parte dell’acqua è stata utilizzata per fare il decotto di zenzero mentre  il tempeh e la zucca sono stati aggiunti alla fine. La zucca e il tempeh rendono il preparato molto più appetibile e i cani lo mangiano volentieri!

 

 

 

 

 

Le prugne Umeboshi  è un tipico frutto giapponese che appartiene più propriamente ad una varietà asiatica dell’albicocco Prunus Mume, vengono prodotte attraverso un lento processo di fermentazione( per un periodo che va da 6 mesi ad anche 3 anni) con l’aggiunta di foglie di Shiso e di sale marino. Le foglie di Shiso non solo conferiscono alle Umeboshi quel caratteristico colore rossiccio ma le arricchiscono di calcio.

Le prugne Umeboshi sono fortemente alcalinizzanti, vengono tradizionalmente usate per i problemi digestivi : nausea, iperacidità gastrica, colite, dissenteria; ma vengono impiegate anche in caso di raffreddori, febbre e per detossificare il fegato, inoltre grazie all’alta percentuale di acido citrico, acido malico e polifenoli, conferiscono un forte potere antiossidante e promuovono la disintossicazione dell’organismo.

Il kuzu è una pianta  rampicante originaria del Giappone : la Pueraria lobata, dalle radici si estrae un amido da cui si ricava una bianca fecola. Il Kuzu ha proprità gastroprotettive, migliora le funzioni digestive, lenisce e stimola la guarigione di tutto il tratto digerente ed è alcalinizzante. Contiene alte concentrazioni di fitoestrogeni per cui è contrindicato in caso di disendocrinopatie o per chi segue terapie ormonali, in questi casi è opportuno chiedere consiglio al medico o al proprio veterinario.

Lo Zenzero calma la nausea e favorisce la digestione, inoltre ha un’azione antiossidante, antinfiammatoria ed antibatterica.

Il Tempeh ha ottimi valori nutrizionali, è ricco di fibre, di vitamine e soprattutto di proteine; la fermentazione lo rende un alimento particolarmente digeribile per i nostri cani.

Consiglio di tenere sempre questi ingredienti in casa per utilizzarli come rimedi terapeutici ma anche per mantenerci/li sempre in salute, come ho sempre sostenuto la cucina è la nostra farmacia!

 

 

Autore dell'articolo: Manuela Raja

4 commenti su “Problemi digestivi dopo le feste? Dalla macrobiotica un prezioso aiuto per noi e per i nostri amici animali!

    Sara

    (11 Gennaio 2018 - 19:33)

    Ma che meraviglia! Al momento non saprei dove trovare gli ingredienti, ma voglio provarlo sicuramente!

      Manuela Raja

      (11 Gennaio 2018 - 19:57)

      Carissima!!Sono contenta che ti sia piaciuta! Gli ingredienti sono reperibili facilmente nei negozi biologici tipo Natura si o in siti come Macrolibrarsi, è una ricetta facilissima da fare ma di un’efficacia incredibile! Un abbraccio!

      Manuela Raja

      (14 Gennaio 2018 - 19:50)

      Bene! i miei l’hanno divorata, sono sicura che gli piacerà!

    Serena

    (12 Gennaio 2018 - 14:24)

    Una ricetta che mi tornerà utilissima, non solo per le abbuffate delle feste. La proverò sicuramente! Sia per me che per il mio cucciolo Leo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *