cicerchia

Cicerchie con carote al curry

Le cicerchie con carote e curry è un piatto profumatissimo che piace veramente a tutti! La cicerchia  è uno dei  legumi più antichi, già nell’antico Egitto veniva comunemente usato per preparare pane, focacce e zuppe. La cicerchia è un legume riconosciuto prodotto agroalimentare tradizionale italiano dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali  per le regioni Lazio, Marche, Molise, Puglia e Umbria. La sua coltivazione risulta facile ed economica perché la pianta riesce a crescere in terreni poveri, condizioni climatiche difficili, a temperature basse e con siccità. Le cicerchie sono ricchissime di proteine, vitamine B, sali minerali, polifenoli, fosforo, e calcio. L’uso delle cicerchie deve essere però moderato e non frequente perché contiene una neurotossina, va considerato però che col tempo sono state selezionate tipi di piante in cui questa tossina è sempre meno presente ed inoltre si riduce al minimo la tossicità prolungando i tempi di ammollo, (anche tre giorni) inserendo un pezzetto di alga, sale e cambiando spesso l’acqua di ammollo. Un consumo morigerato della cicerchia, quindi, è consigliato per le sue caratteristiche nutrizionali ma un altro aspetto che non meno importante è che si coltiva con tecniche a basso impatto ambientale.

Una varietà particolare di cicerchia, piatta e spigolosa con buccia poco coriacea è tipica del territorio di Serra dé Conti, sulle colline del Verdicchio, nelle Marche.

pacco di cicerchia dell'Alta Valderina
cicerchia dell’Alta Valnerina

Questa è quella che di solito acquisto, si coltiva nella mia zona, la buccia poco coriacea ed il sapore meno amaro delle altre varietà è apprezzatissimo da me e dalla mia famiglia “canina”.

 

 

 

 

ingredienti
ingredienti

Ingredienti:

  • mezza cipolla grande
  • 3-4 carote
  • 300 grammi di cicerchie cotte
  • olio evo
  • sale q.b.
  • curry dolce q.b.

 

Procedimento:

Dorare la cipolla con l’olio per qualche minuto quindi aggiungere le carote. Per conservare al meglio l’energia della carota, ho sagomato la carota con il taglio detto: a punta di matita, (si fa girare la carota su se stessa e intanto si taglia diagonalmente, proprio come se steste facendo la punta a una matita). Si continua la cottura tenendo coperto  e  stufando per circa 10 minuti , si aggiungono quindi le cicerchie e si lasciano stufare per altri circa 5 minuti. A fine cottura si aggiunge 1 cucchiaino o più di curry (a seconda delle costituzioni) e si spegne la fiamma. Si serve caldo!

piatto con cicerchie con carote al curry
cicerchie con carote al curry

Questo piatto rinforza i reni e tonifica tutto il corpo e in particolare:

la cicerchia tonifica i Meridiani energetici: Milza e stomaco,rimuove l’umidità ed è diuretico.

La carota sapore dolce, tonifica i Meridiani energetici: Polmone e Milza, ha un azione disintossicante, digestivo, purifica il calore, rinforza tutti gli organi.

La cipolla sapore piccante, ha un’azione diaforetica, antisettica, diuretica, stomachica e dissolve i catarri.

Il  curry se usato correttamente bilancia tutti e tre i Dosha: Vata, Pitta e Kapha, aiuta la digestione e l’assorbimento delle sostanze nutritive.

La cicerchia è anche un’ottima fonte proteica per i nostri cani , offerta con la segale, cavolo nero riccio, mezzo cucchiaino di semi di chia e condito con un profumatissimo olio evo biologico, si fornisce un pasto assolutamente equilibrato, sano, nutriente, gustoso e ricco di proteine veramente “nobili”!

Autore dell'articolo: Manuela Raja

2 commenti su “Cicerchie con carote al curry

    Alessandra

    (8 Gennaio 2018 - 12:55)

    Mi piacerebbe provarla!! Vivi nelle Marche da quanto ho capito, o sbaglio? Io nella provincia di Fermo.

      Manuela Raja

      (8 Gennaio 2018 - 23:14)

      Ciao! Te la consiglio è buonissima! Ho vissuto nelle Marche per qualche anno e ancora spesso ci torno per lavoro ma vivo adesso a Perugia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *